venerdì 16 gennaio 2015

Il primo post del 2015

Qualche giorno fa il telefono ha suonato un promemoria: "devo scrivere il primo post del 2015". ho guardato sbalordita il display, non mi sembrava di aver mai inserito un promemoria simile e per un momento ho pensato che il telefono avesse cominciato a parlarmi! Ho subito realizzato che l'autore di quell'appunto era stato mio marito, che da tempo mi rammentava il mio blogghino che giaceva trascurato da un bel pò di tempo.
La verità è che da tempo sto pensando al primo post da scrivere dopo tanto silenzio. 
Sono passati esattamente 9 mesi dall'ultima volta e cominciano ad essere tanti.
Era il 14 aprile, e non sapevo immaginavo, che di lì a dieci giorni sarei stata travolta da un uragano con gli occhioni dolci, la boccuccia a cuoricino e le manine e i piedini piccini di nome Stefano, che mi ha sconvolto totalmente la vita.
 
I primi mesi ho volutamente preso le distanze da tutto perchè volevo godermi ogni singolo istante con lui, presa da quel vortice di emozioni che non sono brava a spiegare, ma che molte di voi che sono mamme conoscono benissimo. Così non ho fatto altro che seguire i suoi ritmi, prendermi cura di lui, passare ore ed ore con lui in braccio o attaccato alla titta, scoprendo ogni giorno quanto sia meravigliosa la vita e quanto sia grata a Dio per questo dono prezioso che ha voluto farci



Passata l'estate, il piccolo si è fatto piu grande e con lui sono cresciute le sue esigenze. E' un bimbo molto vivace e sveglio...ehm! Appunto! Da questo punto di vista non ho avuto la fortuna di avere un bimbo dormiglione, di quelli che dormono di notte e ti lasciano riposare e poi dormono anche di giorno, dandoti la possibilità di fare qualcosa di tuo. NO. 
Siamo ormai a quota 9 mesi e ancora ci sono nottate in cui la sottoscritta dorme 3-4 ore, dopo di che si sciroppa una bella giornata di lavoro (perchè nel frattempo ho ripreso anche lavoro...bisogna pur campare, no?), e la sera arriva bella cotta a letto. E il circolo vizioso riprende!


Ho costatato in questi mesi che non sono una mamma wonder woman, non riesco a fare tutto in casa, a dare le giuste attenzioni a lui, alla famiglia, al lavoro, alla casa e riuscire anche a ritagliare tanto tempo per me. Forse è solo questione di tempo e le cose, mi dico e spero, ritorneranno un pochino come prima...


Mammamia quanto mi sono dilungata! Non volevo annoiarvi con le mie avventure di quest'ultmo periodo, ma mi sembrava doveroso rendervi anche un pò partecipi delle mie avventure della MIA AVVENTURA, e spiegarvi i motivi di un così lungo periodo di assenza.
I buoni propositi dell'anno nuovo, per quel che riguarda il blog, sono quelli di essere più presente, almeno ogni tanto, per riprendere anche tanti contatti interrotti, e ricominciare a creare qualcosa, perchè al momento ho le mani che mi prudono per l'impazienza di riprendere in mano pinze e componenti.

Spero a presto,
Grazia

5 commenti:

  1. Tranquilla....non esistono mamme wonder woman, chi riesce a fare tutto ha sicuramente un aiuto. Per il discorso dormire...ecco anche mia figlia non è stata una dormigliona, la mia ora ha 3 anni e ancora adesso delle notti si sveglia (per fortuna solo una volta)...quindi so benissimo cosa stai passando, ti dico solo che crescendo il sonno migliora, ma purtroppo non so dirti a che età cominciano a fare tutta una tirata perchè tutto cambia da bambino a bambino. Io ad esempio ho scoperto (solo a 17 mesi purtroppo) che si svegliava spesso perchè muovendosi tantissimo durante il sonno, sbatteva spesso contro i paracolpi. Mettendola a dormire su un materasso matrimoniale a terra ...i risvegli si sono mooooolto diradati. Mando un grosso abbraccio a te e al tuo piccolo...e vedrai che sarà sempre più soddisfacente vederlo crescere. ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Marzia, ti ringrazio tantissimo per le tue parole! Ascoltare l'esperienza delle altre mamme aiuta a comprendere meglio la propria situazione e un pò mi consola sempre! Spero tanto che, come mi si dice sempre, sia solo una fase e che passi presto!
      Un abbraccio a te e grazie di essere passata!
      Grazia

      Elimina
  2. Ciao Grazia, sono venuta spesso sul tuo blog e non trovavo mai tue notizie...sapevo che eri diventata mamma comunque!
    Non preoccuparti, il sonno dei bimbi migliora con il tempo! Anche mia figlia mi ha fatto disperare! E non pensare alle faccende domestiche!! Io per cercare di essere una mamma wonder woman poi sono crollata!
    C'è tempo per le pulizie, per le creazioni e per tutte le altre cose che adesso possono passare in secondo piano!!
    Ti abbraccio!! Un bacino al piccolo!
    Gio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giò,
      ti ringrazio di essere passata a trovarmi stavolta come le altre volte, e mi scuso se non ho lasciato grandi tracce, ma deduco che sei mamma anche tu e so che mi puoi capire. Seguirò i tuoi consigli e cercherò di farmi scivolare unpò più le cose senza preoccuparmi troppo!
      Un abbraccio anche a te e il piccolo Stefano ricambia il nacino,
      Grazia

      Elimina